Re Mida a Wall Street

DEBITO DESIDERIO DISTRUZIONE
TRA PSICOANALISI, ECONOMIA, FILOSOFIA

A cura di Federico Leoni
Mimesis Edizioni, 2015 | Acquista la pubblicazione

Federico Leoni (Novara 1974) insegna filosofia morale all’Università di Verona.
Tra i suoi ultimi libri: Habeas corpus. Sei genealogie del corpo occidentale (2008); Franco Basaglia. Un laboratorio italiano (2011); Descartes. Una teologia della tecnologia (2013); L’idiota e la lettera. Quattro saggi sul Flaubert di Sartre (2013).

Re Mida a Wall Street. Due emblemi si incontrano in queste pagine. Una figura mitica del desiderio che innalza il suo oggetto fino a renderlo così scintillante, così perfetto da risultare inappropriabile.
Un emblema della finanza globale che oggi sembra tutto divorare e ritradurre nei suoi segni inafferrabili. Mida è il presente sospeso, la vita immortalata nel metallo più prezioso, il cibo e il corpo imbalsamati nella loro apparizione più eterna. Wall Street è il presente eternamente rinviato, la vita ritradotta nel segno di un “pagherò” sempre incombente e sempre spostato in avanti. Al fondo dell’una e dell’altra figura, l’enigma stesso dell’umano, la struttura di un desiderio che desidera sempre e soltanto un segno, e desidera sempre e soltanto distruggere quel segno. Per mettere le mani sul reale al di là del segno, o sul reale che è quel segno e quella disseminazione di segni a venire. Enigma comune alla psicoanalisi e all’economia, che i saggi qui raccolti ripercorrono mettendo la domanda psicoanalitica al
centro di una fitta rete di connessioni tra pratiche e saperi consonanti e dissonanti: l’economia in primo luogo, ma anche la sociologia, l’antropologia, la letteratura, la filosofia.
Arricchiscono il panorama due testi “ritrovati”, uno dello psicoanalista Elvio Fachinelli, uno del filosofo Jean-Luc Nancy, entrambi incentrati sui temi marxiani del feticismo e dell’oro, della merce e dello scarto.

INDICE

Federico Leoni
Presentazione

Materiali

  • Elvio Facchinelli
    La ricerca dell’oro
  • Jean-Luc Nancy
    I due segreti del feticcio

Re Mida a New York

  • Enrico Redaelli
    Soggetto al debito. Il fondo simbolico dell’economico
  • Massimo Amato
    La disoccupazione esiste perché l’uomo vuole la luna. Note su Mida
  • Alberto Russo
    “Sulla strada del muro”. Andrea Zanzotto e il denaro simbolico

La moneta del sintomo

  • Giovanni Mierolo
    La volontà di Mida
  • Silvia Lippi
    L’economia del godimento nei fenomeni psicosomatici
  • Nicolò Terminio
    Tempo e denaro nel gioco d’azzardo patologico
  • Giancarlo Ricci
    L’indebito

Kafka il debitore, le impasses di Proust

  • Riccardo Panattoni
    Economia? No: impasse
  • Rosalba Maletta
    Dis-adattare al debito. Kafka, la letteratura e la “parola che chiama”

Il credo, il credito, l’al di là del debito

  • Federico Chicchi
    Dissolvenze e insolvenze. Il fantasma e l’indebito della merce
  • Andrea Mura
    Dall’economia del debito all’economia dell’angoscia: il paradigma dell’indebitamento al tempo dell’austerity
  • Gianluca Solla
    L’ipoteca della vita
  • Federico Leoni
    L’al di là del sacrificio

Immagini e parole

Mariella Guzzoni

 

Condivi su
FacebooktwitterFacebooktwitter